Entries tagged with 'maladistribution'

LA MALA DISTRIBUTION – My Sexuality it’s Liquid it’s Living

  • maggio 16, 2014 23:43

 

flyer ok (1)

LA MALA DISTRIBUTION presenta:
————————————————————————
My Sexuality it’s Liquid it’s Living
————————————————————————
CINE TEATRO VOLTURNO OCCUPATO

La MALA DISTRIBUTION vi invita al secondo appuntamento della stagione con una rassegna di DUE GIORNI dedicata al cinema sommerso. “My sexuality it’s liquid it’s living” propone un approfondimento e una riflessione sulla sessualità e sul genere attraverso opere indipendenti e poco distribuite.

————————————————————————

PRIMO GIORNO —> dedicato al cinema del reale con documentari che trattano di bondage-sadomaso, fetish, performance art, porno al femminile, LGBT elders

PROGRAMMA:

h 19:30
▶ “Ein Wochenende in Deutschland” di Jan Soldat (Germania, 2013, 25′)

 

Due amici pensionati e uno slave. Bondage e sadomaso domestico. Microcomunità. Uno dei tanti fine settimana in Germania.

h 20:00
▶ Incontro con Le Ragazze del Porno: un progetto di cortometraggi porno d’autore girati da registe italiane.

h 20:30
▶ “Raunch Girl” di Giangiacomo De Stefano (Italia, 2011, 54′)

 

Un viaggio attraverso la creazione di un sito porno concepito da una ragazza di vent’anni, per raccontare gli elementi più caratterizzanti di un fenomeno nato in questi anni attraverso internet: la ricerca di popolarità e la velocità con la quale questa si può raggiungere. La generazione di Clara è anche questa.

h 21:30
▶ Incontro con la regista Silvia Maggi

h 21:45
▶ “Welcome Home” di Silvia Maggi (Germania, 2014,30′)

 

Il film racconta le vite di anziani LGBT, gli stessi che hanno lottato per liberarci dalle strutture normative con le rivoluzioni e manifestazioni negli anni ’70 e ’80 e che oggi si devono confrontare con la discriminazione a causa della loro età.

h 22:15
▶ Incontro con Michela Baldo, Rachele Borghi, Olivia Fiorilli che presentano il libro:
“Il re nudo- Per un archivio drag king in Italia”.
Un archivio fotografico, storico e critico sul fenomeno del drag king in Italia, con le voci e i volti delle protagoniste del mondo queer.

h 22:30
▶ “Too much pussy!” di Emilie Jouvet, Wendy Delorme (Francia/Germania, 2010, 80′)

Un road-movie che intende promuovere una sessualità aperta, un documentario esplicito sulle sfrenate avventure di sette donne impegnate in un tour di performance artistiche, che viaggiano su un camper attraverso l’Europa durante l’estate del 2009, ospiti dei palcosecnici di nightclubs e teatri a Parigi, Berlino, Stoccolma, ecc. Le ragazze sono militanti, artiste, scrittrici, musiciste, sex-workers e pornostar. Provengono dall’America e dall’Europa. Hanno vari dis-orientamenti sessuali e tendenze di genere.


————————————————————————

SECONDO GIORNO —> previsti due lungometraggi: un documentario e un film narrativo.
Due linguaggi e due chiavi di lettura per narrare l’identità di genere e i percorsi esistenziali di persone che soffrono la stigmatizzazione di una società sempre più conformista e chiusa

PROGRAMMA:

h 20:00
▶ “Regretters” di Marcus Lindeen (Svezia, 2011, 60′)

Orlando è stato uno dei primi casi di riassegnazione dell’identità di genere in Svezia. Mikael invece si è sottoposto all’operazione quando aveva già 50 anni. Orlando è oggi a suo agio in una condizione intermedia, Mikael vorrebbe disperatamente tornare indietro e annullare l’operazione chirurgica che l’aveva reso donna. Seduti l’uno di fronte all’altro, si raccontano le proprie vite, fatte di crisi, scelte, difficoltà e soprattutto errori.

 

Marcus Lindeen riesce a trattare un tema esplosivo con un rispetto e una partecipazione emotiva ammirevoli. Lasciando che Orlando e Mikael si confessino sogni, amori traditi, speranze e disillusioni, Regretters ci mostra quanto anche la ricerca di se stessi possa essere un processo che passa attraverso prove ed errori. Questa incredibile storia rivela alla fine il suo elemento più stupefacente: la sua rilevanza per ogni essere umano.

h 21:00
▶ “Laurence Anyways” di Xavier Dolan (Canada/Francia, 2012.

Negli anni novanta Laurence rivela nel giorno del suo trentesimo compleanno il suo desiderio di diventare una donna. La sua ragazza accetta di rimanere al suo fianco e l’anno successivo Laurence torna a lavorare come professore di letteratura, ma questa volta veste i panni di una donna. Inizia così una nuova vita, ma il peso dello stigma sociale, il rifiuto della famiglia e l’incompatibilità della coppia comincia a diventare un problema insormontabile. Xavier Dolan, definito dalla rivista “Variety”: “Enfant prodige canadese”, “cineasta che da anni colpisce e infiamma critica e pubblico”, a soli 24 anni con il suo quarto lavoro: “Tom à la ferme”,è il più giovane regista che abbia presentato un film alla Mostra del Cinema di Venezia vincendo il premio FIPRESCI. “Laurence Anyways” è stato presentato nella sezione “Un Certain Regard” del Festival di Cannes 2012, dove vince la Queer Palm.

————————————————————————

Sottoscrizione libera – Dalle 19 apericena
Per informazioni:
maladistribution@autoproduzioni.net
EVENTO FB
https://www.facebook.com/pages/Volturno-Occupato

CINE TEATRO VOLTURNO OCCUPATO
via volturno 37 [300m. Termini, metro A/B notturni]

17/18/19 GENNAIO – LA MALADISTRIBUTION presenta ALBERTO GRIFI

  • gennaio 10, 2014 02:56

LA MALADISTRIBUTION  presenta:

IL CINEMA DI ALBERTO GRIFI

selgrifi

CINE TEATRO VOLTURNO OCCUPATO

 

via     Volturno,37    [termini    METRO A/B    + notturni]

in collaborazione con   

l’Associazione Culturale    A.    Grifi

Venerdì17 | Sabato18 | Domenica19 – Gennaio

Mentre voi avevate il settimo cavalleggeri, il napalm, e le bombe di Hiroshima e Nagasaki, noi avevamo appena una vecchia moviola in un sottoscala per farvi a pezzi…

Alberto Grifi

 

Alberto Grifi, figura poliedrica e impetuosa, massimo esponente del cinema sperimentale italiano,     regista,     pittore,     cameraman, fonico, attore e autore     di dispositivi video-­‐cinematografici, ci     ha     lasciato     una copiosa     produzione     video che non può e non deve essere dimenticata. La Mala Distribution presenta la prima, di una serie di rassegne al Cine Volturno Occupato, dedicandola all’autore romano. All’interno della rassegna interverranno ospiti che hanno fatto parte della vita di Alberto. Grifi ha portato avanti una ricerca estremamente personale ed eclettica in cui il mezzo e il linguaggio cinematografici vengono “liberati” dalle regole della narratività e del realismo ottico per produrre un’altra “grammatica della visione” con un occhio alle avanguardie storiche e l’altro alla controcultura, ai conflitti sociali e ai sommovimenti che animavano l’Italia negli anni sessanta e settanta. In questi tre giorni proietteremo alcuni tra i più significativi lavori del regista:

–   “Il grande freddo”, film sull’arte, sulla pittura e la sua negazione, costruito attorno a un grande amico di Grifi, il pittore Giordano Folzoni.

–   “Orgonauti, evviva!”, uno dei film meno visti della sua filmografia, nel quale gli effetti ottici producono visioni dal forte impatto psicadelico.

–   “A proposito degli effetti speciali”, basato sulla vita del pittore statunitense Man Ray.

–   “Michele alla ricerca della felicità”, che mostra l’estrema durezza della condizione carceraria negli anni ’70.

–   “Parco Lambro”, le immagini del Festival del proletariato giovanile al Parco Lambro.

–   “Lia, intervento di una studentessa al contro convegno alla fabbrica della comunicazione di Brera, opposto al convegno di psicatria di A.Vermiglione.

 

Tra i film che verranno proiettati anche la versione recentemente restaurata dalla Cineteca Nazionale in collaborazione con la Cineteca di Bologna di “Anna”, un documento-monumento, una riflessione sull’etica dello sguardo documentario. Una grande avventura umana, estetica e tecnica.

PROGRAMMA

venerdì 17

ore 20.00 incontro con Alessandra Vanzi e con Annamaria Licciardiello(Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, Roma)

Il grande freddo – 21’ Orgonauti Evviva! – 20’ A proposito degli effetti speciali- 40’ 

 

sabato 18

ore 20.00 INTERVISTA : ma chi è questo grifi ? – 27’ Michele alla ricerca della felicità – 23’ Parco Lambro – 58’ Lia – 26’

 

domenica 19

ore 19.30 INTERVISTA : Grifi introduce Anna – 10’ Anna – 225’

Modererà il dibattito, prima del film,  Milo Adami, documentarista e dottorando di ricerca in Tecnologie digitali e Spettacolo (La Sapienza) insieme agli studenti del corso di Arti elettroniche della prof. Valentina Valentini (La Sapienza)

 

Sottoscrizione libera

Cena bio Ar Volturno

Per informazioni:

maladistribution@autoproduzioni.net

EVENTO FB: https://www.facebook.com/events/605379026199944/

http://volturno.noblogs.org/

https://www.facebook.com/pages/Volturno-Occupato