Entries tagged with 'danza'

MER23LUG – IL VOLTURNO SI RI-ATTIVA

  • 22 Luglio, 2014 16:25

voltcop

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Volturno, luogo di produzione e fruizione di cultura indipendente, contenitore di soluzioni sociali, è stato sgomberato Martedì 15 Luglio. A migliaia e migliaia di persone, per dare un numero, ma potremmo parlare di intera cittadinanza, è stato sottratto uno spazio di libera condivisione, scambio di saperi, espressione, formazione, aggregazione, critica e proposta sociale. Uno spazio libero, sia relativamente alla sua accessibilità assoluta sia perché slegato dalla tentazione, oppure dal ricatto, del profitto. Coloro che sono stati privati di questo spazio al centro dei bisogni e dei desideri di tutt@, in primo luogo i “SENZACULTURA”, invaderanno le strade di questa città, perché non hanno altro posto, perché ne sono stati privati. Incominceranno a farlo, scegliendo proprio la strada davanti al Volturno.

Sarà un’invasione culturale che porterà arte, colori, comunicazione, relazioni davanti a quella porta che un tempo ospitava un capolavoro della Street Art e oggi, invece, ospita il malessere dell’egoismo individuale, un capolavoro della speculazione privata dalle imperscrutabili tinte nere.

In concomitanza sarà presente uno sportello che risponde all’emergenza abitativa, di chi offre un’alternativa allo schiacciamento sociale operato, in particolar modo in questa città, dagli interessi dei palazzinari.

Dalle 18:00 fino a che ne avremmo voglia, animeremo la nuova piazza culturale davanti al Volturno con:

-> SPETTACOLI
-> MUSICA
-> CIRCO
-> LIVE STREET ART
-> PROIEZIONI
-> SOUND
-> MOSTRE FOTOGRAFICHE

Il Programma verrà aggiornato di continuo a questo indirizzo:
http://it-it.facebook.com/pages/Volturno-Occupato/355200737847124

EVENTO FACEBOOK

STAY TUNED !!!

#culturaINDIPENDENTE
#VOLTURNOsiriprende

MOVIMENTI PER IL DIRITTO ALL’ABITARE
RETE DEGLI SPAZI OCCUPATI AUTOGESTITI

MER25GIU Volturnèe – Rassegna di Teatro Indipendente presenta: Milon Mela + Compagnia Sakuntala

  • 18 Giugno, 2014 17:09

Diapositiva1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mercoledi 25 Giugno dalle 21.00

CINE TEATRO VOLTURNO OCCUPATO

Volturnèe – RASSEGNA DI TEATRO INDIPENDENTE

presenta:

▶ Milon Mela [ ARTI PERFORMATIVE DALL’INDIA ]

▶ Compagnia Sakuntala [ DANZA CONTEMPORANEA ]

——————————————————————

MILON MELA

L’intento è di presentare al pubblico europeo alcune delle
più antiche discipline dell’India ormai in via d’estinzione, caratterizzate da
tecniche performative altamente sviluppate e spettacolari. La carica
energetica, le acrobazie e la vivacità dei costumi catturano l’attenzione di
grandi e piccini in un crescendo di ritmi, colori, ed emozioni.
Nelle discipline tradizionali le pratiche rituali precedono e fungono da
preludio alle azioni drammatiche, OM SHANTI una delle più antiche invocazioni in Sanscrito dà inizio
allo spettacolo.
I musicisti Baul, con un accompagnamento musicale molto energetico aprono lo spettacolo; i loro
canti faranno da contrappunto a tutte le azioni drammatiche che seguiranno.
La danza classica Gotipua sembra riportarci all’interno degli antichi templi induisti. Le coreografie
caratterizzate da un delicato erotismo narrano le vicende d’amore tra Krishna e Rada mentre le
posizioni Yoga rievocano le sculture raffiguranti le più amate divinità dell’induismo.
Se la dolcezza e la gioia sono prerogative dei Baul e dei Gotipua, all’opposto si situa il Kalaripayattu;
davanti a noi sembrano rivivere antichi guerrieri che con un ricchissimo alfabeto di duelli a mani nude,
con bastoni, con spade e scudi provocano momenti di forte tensione drammatica. Insieme ai maestri
dell’arte marziale Kalaripayattu, un maestro di Hatha Yoga presenterà alcune asana tra le più
spettacolari ed esercizi particolarmente gravosi come quello di giacere su un letto di lame accuminate.
L’eco delle armi si è appena spento quando risuona il rombo dei giganteschi tamburi della danza
Chhau e multiformi divinità invadono la scena per narrarci uno dei più antichi miti dell’induismo: la
dea Durga, madre, protettrice e guerriera, cavalcando un leone e in compagnia dei propri figli,
sconfigge i demoni che si erano impadroniti del cosmo.
Lo spettacolo si conclude con l’ipnotica e suggestiva danza del fuoco del Kalaripayattu: fiaccole e
grandi fuochi rotenati su bastoni e lunghe catene, creano incantevoli fantasmagorie.
L’acme emotivo e sensoriale raggiunto durante tutto lo spettacolo, lascerà negli spettatori un ricordo
indimenticabile.

 

LINK:

—————————————————————–

COMPAGNIA SAKUNTALA

La compagnia, diretta da Aurora Pica, prende il nome dalla scultura di Camille Claudel,
omaggio della coreografa ad un’artista che considera fonte d’ispirazione per il singolare
rapporto che caratterizza il suo vissuto e la sua arte, per il modo di plasmare il suo mondo
interiore e dargli voce trasformandolo in composizioni scultoree dalla turbolenta quanto
interessante dinamicità.
Humus della compagnia è il tentativo di restituire autenticità al movimento rendendo il gesto,
mai scontato, capace di arrivare, in maniera limpida ed immediata, ad un pubblico vario e
differenziato. L’intento è di costruire un ponte sempre vivo basato sulla partecipazione attiva
e sulla comprensione piena delle scene e delle situazioni presentate di volta in volta.
Il percorso creativo è incentrato sull’intensità interpretativa che mira a dare spessore alla
personalità dell’interprete, in modo che scene e situazioni possano acquistare una
dimensione tanto più verosimile quanto più incisiva e comunicativa.
La volontà della coreografa è di rendere il vissuto scenico capace di smuovere l’animo dello
spettatore e del danzatore stesso attraverso un corpo che diventa voce senza suono, silenzio
parlante, movimento che si fa parola. Obiettivo ultimo della Compagnia è farsi portavoce di messaggi e spunti di riflessione di
carattere socio-culturale.

SAGLIE SAGLIE

Secolare capitale del Sud, città del mare e del sole,
decantata da artisti e poeti, Napoli è la protagonista
del nuovo racconto della Compagnia Sakuntala:
“Saglie Saglie”.
Una consueta descrizione o il tentativo di aprire una
nuova finestra da cui osservare gli intrecci e le
pulsazioni della città partenopea?
Motore vitale è il carattere della donna meridionale, il
suo temperamento e le sue virtù costituiscono un
propulsivo leitmotiv attraverso cui percorrere le trame
di una città densa di tradizione e cultura.
La volontà della compagnia è quello di fornire uno
sguardo privo dei filtri, talvolta di condanna, talvolta di
banalizzazione, con cui oggi si guarda una città che,
invece, serba un tesoro storico-culturale da riscoprire.
Un omaggio ad una città che ha saputo trasformare le sue debolezze e i suoi ritardi in un
affascinante segno di riconoscimento.

LINK:

http://compagniasakuntala.jimdo.com

————————————————————-

EVENTO FB

SOTTOSCRIZIONE 3 EURO

————————————————————–

CINE TEATRO VOLTURNO OCCUPATO

via volturno 37 [metro A/B termini, tanti notturni]

 

VEN4APR ★ 15° Voilà le Varietà ProTetto Edition ★

  • 1 Aprile, 2014 13:06

loc4apr

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

★ 15° Voilà le Varietà ProTetto Edition ★

Venerdi 4 Aprile
CINE TEATRO VOLTURNO OCCUPATO
presenta:

Il Varietà adatto a VARIE età…Il Varietà che ha fatto e farà storia…Il Varietà che NASCE DAL BASSO E DILAGA CON FORZA COLLETTIVA.

con:

▶▶ CIRCO, CLOWN, GIOCOLERIA SOVVERSIVI
▶▶ DANZA E MUSICA COSPIRANTI
▶▶ SQUAT YOUR LOVE DJSET

* LIBERI TUTTI * | * LIBERO TETTO *

EVENTO FB
ENTRATA LIBERA—->USCITA A CAPPELLO

CINE TEATRO VOLTURNO OCCUPATO – via volturno, 37 [metro A/B termini, tanti notturni]

MERCOLEDI12GIUGNO – ★I. MUSIC FESTIVAL★ || DANZA da CAMERA ||

  • 7 Giugno, 2013 00:33

locimusic

MBE 2

 

 

 

 

 

 

miniature_pic1

 

 

★I. MUSIC FESTIVAL 2013★

 

FESTIVAL ARTI INDIPENDENTI

—————————————————————————————————————–

12 GIUGNO CINE TEATRO VOLTURNO OCCUPATO – DANZA da CAMERA

——————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————

– ORE 18.00 APERITIVO easy to start

– ORE 19.30 MINIATURE PROJECT in concerto [toy/alt-folk]

-ORE 20.30 SPETTACOLO DI CORO&FOTOGRAFIA DEL LABORATORIO DI CREAZIONE CONDIVISA E DEL CORO DI IMPROVVISAZIONE VOCALE DEL VOLTURNO

-ORE 21.00 CENA#popolare#

-ORE 22.00 SPETTACOLO DI DANZACLOWN “MBÈ” A CURA DI TOTALAB-CAN BAGNATO

A Seguire “FROLLA SODA complici&solidali” SOUND

ALL’INTERNO DELLA SERATA:
– MOSTRA FOTOGRAFICA A CURA DEL LABORATORIO DI CREAZIONE CONDIVISA: “RIONE CASTRO PRETORIO, NON QUARTIERE METICCIO”.
– AMBIENTAZIONE SONORA “VOLTURNèE”
– POSTAZIONE DI VIDEODANZA CON FILMATI A ROTAZIONE

“Mbè” a cura di ToTaLab-Can Bagnato

Uno studio sospeso tra modi contadini, canti e balli popolari, sacralità e danza contemporanea. Un percorso narrativo/emotivo che si sposta dalla leggerezza quotidiana al senso di una ritualità collettiva. Una ricerca registica e coreografica che svilupperà, amalgamandole, le diverse specificità (danza, canto, clown, recitazione, musica)di un gruppo di giovani artisti: Eugenio Di Vito, Emanuele Avallone, Sara di Salvo, Valentina Musolino, Valeria Pediglieri, Emanuela Vitale.

Totalab nasce nel 2009 come luogo di ricerca , progettazione, formazione e produzione delle arti performative. Can Bagnato si dedica alla ricerca sull’utilizzo della voce nella danza e la creazione di spettacoli di strada. Entrambe le compagnie fanno parte del collettivo Teatro De Merode e del progetto Johnny Biscotto Extraordinary Caravan, un circo festival che propone il teatro come occasione di socialità.

 

MINIATURE PROJECT

 

Duo trentino-romano formatosi nel 2008, decostruiscono canzoni. Le riducono all’osso e ne rincollano i pezzi partendo da melodie basilari e strumenti giocattolo.

Melodie famosissime e fra le più disparate prendono nuove forme attraverso una voce delicata ed espressiva; chitarra, ukulele, glockenspiel, toy-piano e minifisarmonica danzano sospesi in una dimensione ironica ed onirica, mentre in sottofondo ticchettano racchette anti zanzare e scatole di cartone trasformati in sezione ritmica per l’occasione.

Minimalismo è la parola d’ordine per un progetto musicale che vuole riappropriarsi dell’accezione allargata del verbo suonare, quella che include l’elemento del divertimento e del gioco.

Suonare come giocare, come mettersi in gioco. Senza orpelli tecnici, mischiando le carte e seguendo l’istinto.

Hanno suonato in locali grandi e piccoli, teatri e circoli, feste di paese, festival d’arte di strada, su e giù per l’Italia e in mini tour in Germania, Francia e Belgio. Ma in linea con il carattere estemporaneo del loro modo di intendere la musica amano più di tutto la spontaneità e l’imprevedibilità delle esibizioni per strada.

-LINK-

ToTaLab

CanBagnato

PROMO VIDEO “MBE”

Miniature Project

Miniature VIDEO

Ispottino

EVENTO FACEBOOK

SITO I. MUSIC FESTIVAL 2013

FACEBOOK I.MUSIC FESTIVAL 2013

 

SOTTOSCRIZIONE 3 EURO

CINE TEATRO VOLTURNO OCCUPATO

via volturno,37 [termini, metro A/B notturni]

 

 

 

———————————————–