Archives for ottobre, 2010

BALKANARKY – 4 Novembre 2010

  • ottobre 28, 2010 15:02

TERMINAL37 presenta:

BALKANARKY

dalle h.19 al Volturno:Occupato

Aperi-cena + serata Balcangroove

>dj Koba Molotov

>Danish – Outsider Musik Selektor

http://www.myspace.com/molotovcollective

sottoscrizione libera

via Volturno 37, roma

Viator #2 – Tiziano Turci Piano e Voce

  • ottobre 28, 2010 12:09

18 dicembre 2010

VIATOR#2
Di e con Tiziano Turci pianoforte e voce.


Tiziano Turci

Né la dolcezza di figlio, né la pietà
del vecchio padre, né’l debito amore
lo qual dovea Penelope far lieta,
vincere potero dentro a me l’ardore
ch’io ebbi a divenir del mondo esperto
e de li vizi umani e del valore

La storia di un viaggio, di un Ulisse contemporaneo che naviga senza muoversi o che si muove navigando fra i marosi della contemporaneità.
Uno spettacolo a ritmo di jazz, in equilibrio tra palco e sala, monologhi e canzoni, repertorio e improvvisazione, per raccontare il punto di vista di un trentenne globalizzato, sul modo in cui il mondo narra se stesso.
Dal dossier Kubark alla democrazia esportata. Dalle nuove forme di comunicazione alla solitudine dell’ego ampliato e spalmato fra mille rivoli di nulla. Dal punto nave sulla carta nautica all’amore come unica via per rendere eterno un istante.
Tutto questo evitando accuratamente la politica…. pur sapendo che ogni cosa è politica malgrado se stessa.

18 dicembre 2010
ingresso libero
uscita a cappello
Teatro Volturno – Via Volturno, 37 – Roma

Aresu & El-ouaer – Lohengrin figlio di Parsifal

  • ottobre 28, 2010 12:05

17 dicembre h.21.00

S. Aresu & T. El-ouaer
presentano:
Lohengrin figlio di Parsifal
per niente liberamente tratto da una delle Moralità Leggendarie di Jules Laforgue


Lohegrin figlio di Parsifal

L’opera é la riduzione per scena di uno dei cinque racconti che compongono le “Moralità Leggendarie”, prima ed unica raccolta di scritti in prosa del poeta francese Jules Laforgue. L’idea alla base dell’ opera è semplice: si tratta di uno schiaffo della Metafisica all’ Amore de gli uomini (e delle donne).
In un tessuto corposamente lirico e musicale va a comporsi l’immagine di una coppia, formata da Elsa, la più mortale e mammiferina tra le vestali d’un remoto tempio lunare e Lohengrin, il bel cavaliere catapultatosi da l’iperurranio della tavola rotonda a salvare la giovane vestale che gli aveva suscitato tanta compassione a guardarla da lassu… La tragicommedia dell umano, troppo umano amore di Elsa, porta il cavaliere a rimpiangere il gelo della metafisica in cui ogni amore è solo Amore di Dio. Lo spettacolo si dipana su una imponente intelaiatura sonora in cui gli attori attendono e disattendono il playback e piu che re-citare si ascoltano, adattandosi alla loro voce, che realmente muove i fili de le loro vicende.

17 dicembre 2010
ore 21.00
ingresso libero
uscita a cappello

Teatro Volturno – Via Volturno 37 – Roma


Balagan Teatro – Almanacco del Giorno d’Oggi

  • ottobre 28, 2010 10:53

11 dicembre ore 21.00

Associazione culturale BALAGAN TEATRO presenta

ALMANACCO DEL GIORNO D’OGGI 01 : La terra è mia!

di e con:
Laura Pece, Olga Mascolo, Savino Italiano, Stefano Greco.


balagan-almanacco

Lo studio pluriennale della maschera e della commedia all’improvviso ci conduce dentro la tradizione per tirarne fuori la rilevanza attuale, una motivazione sociale, come allora anche oggi. La maschera come attrazione, tradizione, ma anche come elemento simbolico, animalesco, rappresentante delle grettezze umane. Così la commedia oggi può essere rinnovata, dando forza e significato sociale a quello a cui assistiamo sorridendo e pensando.

La messa in scena di temi attuali attraverso l’ironia e la tragicita’ della maschera di commedia. La commedia all’imporovviso come mezzo per affrontare temi forti come la privazione della propria casa, della propria terra. Le cause, spesso, sono gli accordi tra i potenti per la ripartizione dei confini, dove a farne le spese sono i civili, nel nostro caso i servitori. Le maschere. Gli inganni dei potenti. L’ironia. La falsita’. La comicita’. La debolezza. Il muro che divide. Le candele. La tragicita’. La vita. Il sogno. La paura. La forza…
…questo e’ l’almanacco del giorno d’oggi.
info e contatti:
info@balaganteatro.info
Laura Pece: (0039)3493272526
Stefano Greco: (0039)3204689996
www.balaganteatro.info
www.youtube.com/user/BalaganTeatro

Ingresso libero

Teatro Volturno – Via Volturno, 37 – Roma

trailer: Balagan Teatro – Almanacco del giorno d’oggi

Controcorente – musica e poesia romana

  • ottobre 28, 2010 10:34

4 dicembre ore 21:00
ingresso libero, uscita a cappello

Controcorente propone un omaggio alle melodie e alle arie,note e meno note,
della tradizione musicale e poetica di Roma.Si tratta,alle volte,di una rilettura
originale che non vuole,tuttavia,”tradire” lo spirito più autentico e verace della
romanità.
E’ un cammino,quello di Controcorente che non pretende
di esplorare nè di esaurire l’intera gamma,multiforme,dei moti dell’animo romano e
le innumerevoli sfaccettature del suo “sentire”: dalla gioia spensierata e allegra alla
malinconica consapevolezza delle cose del mondo e della vita,dalla canzonatura
piccante e licenziosa fino al sarcasmo acre e al più becero…cinismo! Per una visione
più ampia di tutto ciò,altri sono gli itinerari da percorrere,poetici,musicali,e non solo.
Qello dei Controcorente è un sentiero…personale,che non perde mai di vista
gli altri,magari più battuti,in direzione della stessa meta: la scoperta,sempre nuova,
di Roma e della romanità.


Controcorente

Contocorente è :
Mauro Delle Donne (voce e chitarra)
Roberto Delle Donne (voce e chitarra)
Alessandro Severa (fisarmonica)
Martino Cappelli (mandolino)

Ascolto: www.myspace.com/controcorente
Contatti: controcorente@gmail.com

Teatro Volturno – via volturno,37 – roma

4 dicembre ore 21:00
ingresso libero, uscita a cappello

Art Lab “No” + Semiotiche Distratte “Il Giardino dei Sentieri che si Biforcano”

  • ottobre 28, 2010 10:27

3 dicembre 2010

ore 21.00
DANZA CONTEMPORANEA
Semiotiche Distratte
Il Giardino dei Sentieri che si Biforcano

“Il tempo senza spazio:una rete crescente e vertiginosa di tempi
divergenti, convergenti e paralleli. Questa trama di tempi che si
biforcano, si tagliano o s’ignorano per secoli, comprende tutte le
possibilità…”

info: spiedanza@autistici.org


Semiotiche Distratte

ore 21:20
TEATRO

Art Lab
NO studio 1

Le angosce,le oppressioni di un uomo si radicalizzano in un paese-simbolo dell’universo dei vinti,dove gli altri se stesso convivono con il loro ineluttabile “essere”;la monotonia ,la ripetitività, le perenni indecisioni, la ciclicità del tempo muovono questi abitanti come se fossero marionette in una scacchiera.
IL tentativo del testo e’anche quello di scardinare le regole del tempo per rimediare ai propri errori,portando all’esasperazione i personaggi,il confronto tra chi accetta il proprio stato e l’insoddisfazione di chi cerca di superarlo rende il testo piu eclettico passando da toni di ilarità a momenti di forte drammaticità

Art Lab – NO studio 1

a seguire
DANZE e MUSICA
Malamurga

ingresso 5 euro

Teatro Volturno – via volturnon 37 – Roma

Maner Manush – “May” Albero d’immagini

  • ottobre 28, 2010 10:06

Associazione Culturale IMAGO MUNDI & Compagnia Teatrale MANER MANUSH
presentano:
MAY
ALBERO D’ IMMAGINI

Con:
Andrea Lattari, Cinzia Grande
Pittura:
Antonio Russo, Carlos Atoche, Domenico Canino, Luis Alberto Alvarez
Musica:
Luis Alberto Alvarez, Domenico Canino, Carlos Atoche
Scene
Domenico Canino

maner manush-pittura dal vivo

May- Albero d’ Immagini è un evento che unisce Teatro, Musica, Pittura e Poesia. May significa Uomo nella lingua Maya. Uomo, Albero d’Immagini, è un’espressione poetica di Octavio Paz, premio Nobel per la Letteratura messicano. L’individuo è con il suo corpo un elemento della natura insieme all’aria che respira, alla terra che coltiva, al fuoco che lo anima e, soprattutto, all’acqua che lo ha generato. Secondo la Cosmogonia Maya, gli spiriti crearono gli uomini impastandoli con il granoturco: “Queste creature di mais sono perfette: si ricordano sempre i potenti. Inventano canti che li glorificano e questi canti si innalzano ai quattro angoli del mondo come fuochi per scacciare l’oscurità.”
“Siamo scrittori rivoluzionari, totalmente impegnati con i nostri popoli, con la loro causa, con la loro lotta… e sicuri di scrivere per qualche cosa di più che fare letteratura o poesia, per formare non solo i nostri popoli, ma una coscienza di solidarietà umana intorno a essi”
[Miguel Ángel Asturias]

MAY – ALBERO D’ IMMAGINI
un evento di Teatro, Musica, Pittura e Poesia

venerdì 26 Novembre Mostra
Apertura con Aperitivo h.20 Concerto TEONANACATL

sabato 27 Novembre Mostra
h.21 Performace MAY – segni, parole, suoni
ingresso 5 euro

www.manermanush.tk
acimagomundi@yahoo.it
info@acimagomundi.it

Teatro Volturno – via volturno, 37 roma

La Mosca di Giotto – “Don’t Try” l’agiografia del maledetto Bukowsky

  • ottobre 27, 2010 17:56

La Mosca di Giotto
presenta:
Don’t Try – ovvero, l’agiografia del maledetto Bukowski

di e con A. Rizzitiello e N. Scognamiglio


Don't Try - ovvero, l'agiografia del maledetto Bukowski

20 novembre 2010
ore 21.00
ingresso 3 euro
Teatro Volturno – Via Volturno, 37 – Roma

ACT Theatre Project – “Morosis” brani di cartapesta inzuppata

  • ottobre 27, 2010 17:42

morosis locandina
Da un progetto di Loredana Piacentino

Act Theatre Project
Presenta:
“Morosis”… Brani di Cartapesta Inzuppata.
Ovvero, Prologo di una Resistenza

Regia e Scene : Loredana Piacentino
Attori: Francesca Ghinami, Ilenia Parnanzone,Giorgia Monti, Chiara Vaccaro,Francesca Orazi.
Voce: Rossella Cosentino
Scenografia e Maschere: Francesco Caio
Musiche: Alfonso Spina
Video : Maya
Costumi: Occhio del Riciclone
Fotografia: Elisabetta Rampazzo

“Stanno giocando a un gioco. Stanno giocando a non giocare a un gioco. Se mostro che li vedo giocare, infrangerò le regole e mi puniranno. Devo giocare al loro gioco, di non vedere che vedo il gioco”.

“Nasciamo in un mondo dove l’alienazione ci attende. L’alienazione, quale nostro attuale destino, può essere solo il risultato di una oltraggiosa violenza perpetrata da esseri umani contro esseri umani. Il tema centrale di questo lavoro è l’ambiguità della sanità e della follia. Lo schizofrenico è spesso qualcuno che non è stato lobotomizzato con successo nella società come una persona normale.”(Vd. Laing).

Contatti:
Loredana Piacentino tel 3480602748
www.myspace.com/loredana.piacentino

13 novembre 2010
ore 21:00
ingresso 5 euro
Teatro Volturno – Via Volturno 37, Roma









GENERAZIONE P. NON SI TOCCA! NO ALLO SGOMBERO DELL’EX CINEMA PRENESTE!

  • ottobre 23, 2010 13:15

In una città piena di cinema e teatri chiusi e di case vuote, i giovani precari decidono di liberare uno palazzo abbandonato da 27 anni in zona Pigneto aggredendo due enormi problemi di Roma quali carenza di luoghi per la cultura e la mancanza di abitazioni a prezzi inaccessibili per chi studia o ha un lavoro precario e provando con l’occupazione a creare da sè la risposta che da altre parti non arriva. L’assemblea di gestione del ex cinema Volturno Occupato, non può non vedere questa esperienza come un’ulteriore occasione per alzare l’attenzione su ciò che da anni viene tolto alla cittadinanza, i tanti spazi lasciati all’abbandono o alla speculazione. Siamo vicini e solidali con i giovani di Generazione P. che stanno difendendo l’ex cinema Preneste da uno sgombero minacciato, riaffermando ancora una volta il principio che questi luoghi sono un bene comune per tutta la cittadinanza e da tutti vanno difesi.

Volturno:Occupato