Viator #2 – Tiziano Turci Piano e Voce

  • ottobre 28, 2010 12:09

18 dicembre 2010

VIATOR#2
Di e con Tiziano Turci pianoforte e voce.


Tiziano Turci

Né la dolcezza di figlio, né la pietà
del vecchio padre, né’l debito amore
lo qual dovea Penelope far lieta,
vincere potero dentro a me l’ardore
ch’io ebbi a divenir del mondo esperto
e de li vizi umani e del valore

La storia di un viaggio, di un Ulisse contemporaneo che naviga senza muoversi o che si muove navigando fra i marosi della contemporaneità.
Uno spettacolo a ritmo di jazz, in equilibrio tra palco e sala, monologhi e canzoni, repertorio e improvvisazione, per raccontare il punto di vista di un trentenne globalizzato, sul modo in cui il mondo narra se stesso.
Dal dossier Kubark alla democrazia esportata. Dalle nuove forme di comunicazione alla solitudine dell’ego ampliato e spalmato fra mille rivoli di nulla. Dal punto nave sulla carta nautica all’amore come unica via per rendere eterno un istante.
Tutto questo evitando accuratamente la politica…. pur sapendo che ogni cosa è politica malgrado se stessa.

18 dicembre 2010
ingresso libero
uscita a cappello
Teatro Volturno – Via Volturno, 37 – Roma

TrackBack URI

Leave a comment