Archives for giugno, 2012

SAB30GIU – ANIMAL ALL

  • giugno 18, 2012 11:06

SABATO30GIUGNO

CineTeatroVolturnoccupatO

ANIMAL ALL

 

AMANIMAL-ALL

 giornata in difesa degli animali

ore 18.00 – 02.00

intervengono: ANIMAL EQUALITYAVALAV

visione di filmati e documentari

 

LA BESTIA – performance

di e con Claudia Dell’Era e Manuela Gagliardi

a seguire concerto

Artisti GAV (gruppo artisti VEGetariANI) con Lolth e dj-Evil

sottoscrizione: euro 3.00

l’intero ricavato sarà devoluto alla Fattoria felice

di Marina di Massa – Toscana

informazioni sui gruppi partecipanti:

 

 

 

 

Animal Equality, organizzazione internazionale anti-specista fondata nel

2006 a Madrid, attiva in diversi paesi e dal dicembre del 2011 anche in

Italia, realizzerà un intervento, anche con il supporto di immagini e

video, dove parlerà delle proprie attività sviluppate in tre specifici

ambiti:

• Educare l’opinione pubblica sullo specismo e sulla scelta vegan

attraverso azioni dimostrative non-violente, volantinaggi, banchetti

informativi, conferenze, mezzi di informazione ed internet.

• Realizzare investigazioni all’interno di allevamenti, macelli,

laboratori, zoo e circhi, per smascherare lo sfruttamento nascosto dietro

al silenzio di questi luoghi e per esporre la realtà all’opinione

pubblica.

• Riscattare animali, documentando quello che viene realizzato per poterlo

mostrare all’opinione pubblica e trovando in anticipo ricoveri sicuri a

lungo termine o rifugi.

Animal Equality si dedica pertanto alla sensibilizzazione sulla sofferenza

e lo sfruttamento degli animali. Si impegna per mostrare pubblicamente che

lo SPECISMO è la causa della loro schiavitù, ne esige l’abolizione e

promuove la diffusione di uno stile di vita VEGAN.

Per ulteriori informazioni e per contattare direttamente l’organizzazione:

Web: http://www.animalequality.it

FB: http://www.facebook.com/animalequalityitalia

Twitter: http://www.twitter.com/AE_Italia

Flickr: http://www.flickr.com/animalequalityitalia

Youtube: http://www.youtube.com/animalequalityitalia

Email: info@animalequality.it

Infoline: (+39) 370 71 22 316

 

L’AVA è un’associazione di ispirazione universalista, affiliata all’EVU (European Vegetarian Union) e al Movimento dell’Amore Universale. E’ impegnata a divulgare, attraverso conferenze e materiale informativo, l’antica pratica del vegetarismo, seguita dai grandi uomini di spiritualità e di scienza di ogni tempo e paese. Lo scopo è quello di dare alle persone interessate gli strumenti per conservare o recuperare la salute fisica, l’equilibrio mentale e la sfera morale dell’individuo, attraverso stili di vita ed abitudini alimentari conformi alla nostra natura di fruttariani; favorire lo sviluppo di una coscienza umana più giusta e solidale, una mentalità di pace e disponibilità verso il prossimo. Da una nuova cultura umana, infatti, fondata sulla consapevolezza delle possibilità di autodeterminare la propria condizione fisica, psichica e spirituale e da una nuova sensibilità umana aperta alla condivisione e al rispetto di ogni essere vivente, è possibile porre le basi per un mondo libero dalle malattie, dalla violenza e dal dolore.

 

Per info:

AVA – Associazione Vegetariana Animalista
Piazza Asti, 5/a – 00182 Roma (in prossimità di Via Biella)
+ 39 06 7022863
+ 39 3339633050

 

 

 

 

G.A.V. il primo gruppo di artisti Veg. (Vegetariani/Vegani).

 

IL G.A.V. NASCE CON L’OBIETTIVO DI RIUNIRE IN UN’ASSOCIAZIONE GLI ARTISTI VEG

( vegetariani e vegani) CON LO SCOPO DI ORGANIZZARE EVENTI ( CONCERTI, MOSTRE,

SPETTACOLI, CENE … ) PER RACCOGLIERE FONDI DA DESTINARE ALLA SALVAGUARDIA E

AL BENESSERE DEGLI ANIMALI, al RECUPERO DI ANIMALI IN DIFFICOLTA’ E ALLA

SENSIBILIZZAZIONE DELL’OPINIONE PUBBLICA VERSO IL RISPETTO DEGLI ANIMALI, di

queste speciali creature che vivono con noi e intorno a noi ma che troppo

spesso sono vittime dell’egoismo e della superficialità. Animali che ancora

oggi per soddisfare la vanità umana vengono uccisi e scuoiati per diventare

scarpe, colletti o palloni o che per ingordigia finiscono nei nostri piatti

davanti l’indifferenza generale.

 

Possiamo pensare e possiamo scegliere di non essere i mandanti di tante morti

innocenti. E’ l’ora di farlo.”

 

 

I siti ufficiali

 

G.A.V.

http://www.gruppoartistiveg.org

https://www.facebook.com/groups/gruppoartistiveg/

 

LOLTH

http://www.jamendo.com/it/artist/lolth

http://www.myspace.com/lolth2

 


GIO28GIU – OMAGGIO A STANLEY KUBRIK

  • giugno 14, 2012 13:16

GIOVEDI28GIUGNO

CineTeatroVolturnoccupatO

OMAGGIO A STANLEY KUBRIK

 

Proiezione del documentario: “A life in pictures” e proiezione di un film di Kubrik a scelta del pubblico…

 

 

22/23/24GIUGNO – miniFESTIVAL JAZZ[zone] a cura di AGUS COLLECTIVE

  • giugno 14, 2012 13:04

VENERDI/SABATO/DOMENICA22/23/24GIUGNO

CineTeatroVolturnoccupatO

miniFESTIVAL JAZZ[zone] a cura di AGUS COLLECTIVE

 

PROGRAMMA

AGUS COLLECTIVE presenta: JAZZ ZONE al VOLTURNO:

22/06:

ENRICO BRACCO QUINTET: (E. Bracco chit., D. Tittarelli sax, P.Lussu fender rhodes, E. morello batt , L. Fattorini basso)
FRESH FISH: (D.Sanna fender rhodes, L. Fattorini basso, M. Valeri batt. + ospiti)
(a seguire DJ set con TRICKBABE)
23/06

ARMANDO SCIOMMERI QUARTET (M. Renzi sax, E. Zanisi piano, F. Ponticelli basso, A. Sciommeri batteria)
LAMAR TRIBE (C. Conti sax, F. Galatro basso, E. Baron batt.)
(a seguire DJ set con TRICKBABE)

24/06

MARCO ACQUARELLI QUARTET (M. Acquarelli chit., D. Sanna piano, M. Loddo basso, Fabio Sasso batt.)
CORVINI/SATTA QUARTET: (C.Corvini tromba, S. Satta sax, J. Ferrazza basso, Gianni Di Renzo batt.).

– per maggiori info – http://www.lhobomusic.com/

Per tutti i giorni del miniFESTIVAL sarà attiva la…

TRATTORICICLO [cucina vegana e vegetariana, collettiva nei modi e popolare nei prezzi]

 

GIO21GIU – TRACINA TRACOTANTE+SERVILIO E LA NOTTE SENZA SE STESSO+GIUSEPPE

  • giugno 14, 2012 12:41

GIOVEDI21GIUGNO

CineTeatroVolturnoccupatO

TRACINA TRACOTANTE+SERVILIO E LA NOTTE SENZA SE STESSO+GIUSEPPE

 

h. 21.00 TRACINA TRACOTANTE(monologo)

h.22.00 SERVILIO E LA NOTTE SENZA SE STESSO(teatro)

h.23.00 GIUSEPPE(folk/rock)

 

sottoscrizione3euro

VOLTURNO OCCUPATO – via volturno, 37

 

 

 

DOM17GIU – MIHAI MIRCEA BUTCOVAN+CIAO PA'(solini)

  • giugno 14, 2012 12:22

DOMENICA17GIUGNO

CineTeatroVolturnoccupatO

MIHAI MIRCEA BUTCOVAN+CIAO PA'(solini)

 

h.17.00 – MIHAI MIRCEA BUTCOVAN

h.19.oo – CIAO PA'(solini)

Aperitivo a cura della TrattoRiciclo

 

MIHAI MIRCEA BUTCOVAN

Incontro con Mihai Mircea Butcovan, poeta e autore del romanzo:
Allunaggio di un immigrato innamorato.

CIAO PA'(solini)

Paolo Tarzanetto Pilati con Irene Clara Dini presentano Ciao Pierpa’…:

lettura di racconti editi ed inediti scritti da Tarzanetto, liberamente ispirati alla figura di Pierpaolo Pasolini

 

ore 19

lettura di racconti con accompagnamento musicale dal vivo

 

ore 20

Petrolio e Petronio (documentario) realizzato da Paolo Pilati Tarzanetto

 

ore 20.30

cena, menù alla Tarzanetto con ciambellone al profumo di donna di Irene Clara Dini

 

21.00

Ciao Pierpa’, (documentario), regia dei ragazzi del Pigneto, coordinati da Paolo Pilati Tarzanetto

lettura di racconti e musica…

sottoscrizione libera
VOLTURNO OCCUPATO, via volturno 37



 

SAB16GIU – VACANZE AL CAVALLINO BIANCO

  • giugno 6, 2012 18:29

SABATO16GIUGNO

CineTeatroVolturnoccupatO

VACANZE AL CAVALLINO BIANCO

 

PROGRAMMA

ore 19.30 Apertura

– ore 20.00 Trattoriciclo

[cucina vegetariana e vegano collettiva nei modi e popolare nei prezzi]

– ore 21.30 Spettacolo teatrale “VACANZE AL CAVALLINO BIANCO”

con attori e cantanti del dipartimento salute mentale usl RM A

 

 

Vacanze al Cavallino Bianco

“Operetta Senza Frontiere”

 

 

Responsabili Del Progetto Dott. Cristina LauricellaDott. Maura Collini
Ideatrice E Promotrice Del Progetto, Dott. Elvira Rossi
Progetto didattico produttivo dedicato ai Pazienti del CSM di Roma/A II municipio
a cura di
 Luigi Paulucci Baroukh,
con la collaborazione di Luca Caldelli e Ginevra Napoleoni

Le attività del centro DSM Roma/A si prefiggono un approccio integrato dove la cura ambulatoriale territoriale s’intreccia con una serie di progetti riabilitativi in cui l’acquisizione di competenze si unisce allo sviluppo di capacità relazionali di base. Progetti che favoriscono l’autonomia, implementano le attività riabilitative, permettendo una maggior conoscenza del paziente e la sperimentazione di nuove aree relazionali con un’espressione libera e creativa altrimenti celata dalla malattia.
Il progetto “Operetta senza Frontiere” ha coinvolto 15 pazienti, in parte come attori e in parte come osservatori per la durata di un anno, lavorando alla messinscena dell’operetta in 3 atti di Ralph Benatzky Al cavallino bianco, appositamente adattata dal maestro Luigi Paulucci. Il copione è stato riscritto rispettando il plot ma attualizzandolo in relazione agli artisti del gruppo, alle loro caratteristiche e alla loro genialità. Sono stati sottolineati e potenziati interessanti tratti peculiari indice della loro ricchezza comportamentale “senza filtri”, della loro generosità artistica e della loro ambizione a rendere il meglio sul palcoscenico grazie a questa nuova esperienza che si sono trovati a vivere. Se da una parte l’obiettivo è stato sviluppare le loro funzioni vocali e respiratorie dall’altro tutto il progetto ha stimolato nel gruppo il rispetto di tempi e spazi condivisi: si è favorita inoltre così la possibilità di formare dei gruppi che si sono visti anche al di fuori dell’orario del laboratorio. Si pone l’attenzione verso soggetti che possiedono una natura di difficile coinvolgimento e concentrazione, risvegliando in loro il gusto musicale e la capacità di un ascolto consapevole: occorre infatti stimolare, fornire gli strumenti indispensabili per le molteplici forme di Teatro Musicale italiano, europeo e internazionale.
La presenza costante di attori, videomaker, scenografi, cantanti e musicisti professionisti, ha reso gli incontri più stimolanti e arricchenti, comportando l’ accesso ad una realtà “normale”, e la conseguente riduzione dello stigma al quale i pazienti del DSM sono soggetti.
Il Gruppo promotore, ha guidato i pazienti allievi attraverso un affascinante percorso didattico-musicale-teatrale e in parte video, che ha avuto come prodotto finale la produzione di uno spettacolo di Teatro Musicale (Operetta/Musical) a cui gli allievi hanno partecipato nei ruoli a loro più congeniali (attori, cantanti, scenografi, costumisti, tecnici) al fianco degli stessi professionisti/insegnanti con cui hanno sviluppato il progetto. E’ stato inoltre prodotto un video , in forma di documentario, del lavoro svolto durante il laboratorio e lo stesso spettacolo, da divulgare pubblicamente nell’ambito della presentazione dello spettacolo stesso. Oltre a questo documentario un altro video “Ritratti”, curato da Luca Caldelli e Ginevra Napoleoni viene proiettato in un momento finale dello spettacolo. L’ atmosfera surreale, l’uso sapiente della macchina da presa, ma soprattutto i visi e i corpi suggellano l’elevato spessore espressivo che gli “attori”, pazienti del Dsm possiedono.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=vVL915VJ-tI

 

DOM10GIU – NUOVI(AUTORI)ITALIANI

  • giugno 5, 2012 18:05

DOMENICA10GIUGNO

CineTeatroVolturnoccupatO

NUOVI(AUTORI)ITALIANI

 

Nuovi (autori) italiani: Scritture, immagini e note migranti

Negli spazi occupati del teatro Volturno, nel cuore del quartiere multietnico
che fronteggia l’ampia e popolare platea della stazione Termini,
 a Roma, va in scena un ciclo di incontri sui temi della cittadinanza,
non solo letteraria, dei e delle migranti. Che scrivano,
 suonino o svolgano mansioni meno artistiche ma utili altrettanto,
i/le migranti rappresentano, specie nelle realtà metropolitane,
 una porzione significativa del tessuto sociale e civile.
Le forme artistiche di espressione della loro identità mobile,
di cui la manifestazione vuole fornire testimonianza,
costituiscono l’avamposto di un diritto di cittadinanza
che lo ius artis sottrae ai ritardi del dettato giuridico.

Domenica 10 giugno, ore 20, incontro con Isotta Toso,
regista del film tratto dal romanzo di Amara Lakhous:
Scontro di civiltà per un ascensore a Piazza Vittorio. Seguirà proiezione.

Domenica 17 giugno, ore 17.30, incontro con Mihai Mircea Butcovan, poeta e autore del romanzo:
Allunaggio di un immigrato innamorato.

Incontri successivi: Maurizio Iannelli, coautore del romanzo Princesa
e regista del documentario Reparto Trans (seguirà proiezione);
Sandro Portelli (Università La Sapienza), ideatore del progetto Musica forestiera (seguirà concerto);
Gezim Hajdari, Premio Montale, autore del Poema dell’esilio.

Gli incontri saranno coordinati da Sonia Sabelli (Università Tor Vergata) e Ugo Fracassa (Università Roma Tre).

Ingresso a sottoscrizione.

Teatro Volturno Occupato
via Volturno 37, Roma

 

 

SAB9GIU – LIVE FASTER

  • giugno 5, 2012 16:51

SABATO9GIUGNO

CineTeatroVolturnoccupatO

LIVE FASTER

Apertura: 20.00

 

LIVE FASTER
cinema teatro Volturno ROMA
9 giugno
ore 22:30

LIVE set:
RIccardo Memphis
Alessandro Fiorin Damiani

visual:
GISTO

RICCARDO MEMPHIS
“Si avvicina alla musica da giovanissimo e studia numerosi strumenti sviluppando un vasto bagaglio di conoscenza degli stili più diversi. Nel 2008 inizia la sperimentazione in campo elettronico. A caratterizzare il suo live è l’assenza di un PC, e l’uso di due drum machine firmate Korg.
Memphis sintetizza nella sua musica le sue influenze ed esperienze personali su ritmi hardfloor e drum n bass.
Attinge dal proprio backround culturale e ne elabora gli aspetti più significativi tramite un linguaggio musicale contemporaneo.”

ALESSANDRO FIORIN DAMIANI
“Melonauta, Musicoterapista e Tarologo, co-fondatore di progetti come KRAJOBRAZ e KIMIKOVA, nonché del movimento artistico DENSO [www.d-e-n-s-o.org]. Dal 1996 sperimenta il linguaggio analogico del suono e dal 2003, tiene sessioni di etnomusicoterapia e tarocchi (laboratori di PSICOMELODIA) nell’ambito della salute mentale. Le esperienze dirette attraverso la trance psicorituale, l’hanno condotto ad un’immagine olotropica della musica.”

Goga Mason per GISTO
Illustratrice, visual artist e cofondatrice del progetto GISTO (www.gisto.org).
La sua ricerca grafiaca spazia dall’incisione all’evidenziatore, dal tratto sporco al fluo. Crea animazioni live mixate a disegni animati realizzati a mano, per creare una simbiosi tra proiezioni e musica.

http://vimeo.com/41906231

https://www.facebook.com/events/237272143041736/

VOLTURNO OCCUPATO

– via volturno, 37 – sottoscrizione 3 euro –

 

VEN8GIU – I COLORI MATURANO LA NOTTE

  • giugno 4, 2012 16:24

VENERDI8GIUGNO

CineTeatroVolturnoccupatO

I COLORI MATURANO LA NOTTE

Associazione culturale

ATTO NOMADE

presenta


8 GIUGNO ORE 21:00

VOLTURNO OCCUPATO

via Volturno  37


 I COLORI MATURANO LA NOTTE.

Confessioni di una diversa Alda Merini

 

un progetto a cura di

 Marzia Ercolani ed Elena Tenga

 

 

con

 

Marzia Ercolani

voce narrante

 

Sonia Scialanca

 voce e chitarra

 

Concerto di voci, versi e note

liberamente tratto da “L’altra verità” e “Terra Santa” di A. Merini”

 

mise en espace: Marzia Ercolani

assistenza: Elena Tenga

Sonorizzazioni: Sonia Scialanca

 

Il brano “Demoni”

è scritto e composto da Sonia Scialanca.

 

Marzia Ercolani & Sonia Scialanca I colori maturano la notte
http://www.youtube.com/watch?v=8LWYaYADKIk

 “Il diario di una diversa è una ricognizione, per epifanie, deliri, nenie, canzoni, disvelamenti, apparizioni, di uno spazio, un luogo in cui irrompe il naturale inferno dell’essere umano. Dentro il manicomio tutto è sacro, reca in sé una sconvolgente volontà di significato, è ustionato e consacrato un destino. Quello spazio è insieme chiuso e spalancato. Grazie alla “Parola” poetica, Alda non è mai stata esclusa dal colloquio con ciò che apparentemente è muto e sordo e cieco; la vocazione salvifica della parola fa sì che il deforme sia insieme se stesso e la più mite, indifesa e inattaccabile perfezione della forma. Solo angeli e demoni parlano lo stesso linguaggio.”

(Giorgio Manganelli).

 

Alda Merini ci accompagna, con la sua ironia e la sua schiettezza, tra note poetiche e diari, nei padiglioni psichiatrici che sono stati la sua casa per lunghi anni. Ci presenta reparti infernali, luoghi di tortura, allucinazioni, amori innocenti, ossessioni, dannati senza colpa, mancanza d’amore e visioni di morte, solitudini e lucide ribellioni, dolci amicizie e brutali distacchi. Ascolteremo il suo io di donna straziato e la sua dignità schiacciata e quella di molti degenti, con i suoi occhi vedremo l’altra verità di una diversa tra i diversi.

L’attrice, narratrice e regista Marzia Ercolani e la chitarrista, cantautrice Sonia Scialanca intrecciano voci, corpo e note per restituire il pensiero e l’anima della grande poetessa, per riattraversare, come degenti, come donne, come artiste, quella “Terra Santa” nella quale il sistema degli uomini sani ha appositamente confinato il libero pensiero, i poveri, le anime poetiche, l’intelligenza incorruttibile e le solitudini diverse, per annientare ogni traccia di una vita che rifiuta omologazione e controllo. Terra santa luogo di storie nascoste, di istituzionalizzazioni e ospedalizzazioni, luogo che ha rappresentato la didascalica truce applicazione del potere che struttura le gerarchie umane, luogo il cui sistema segreto e interno è velatamente applicato tutt’oggi ad ogni categoria sociale.

Marzia Ercolani

 “Anche la follia merita i suoi applausi…” A. Merini

DOPO LO SPETTACOLO ADRIANO PALLOTTA, EX INFERMIERE DEL SANTA MARIA DELLA PIETA’,  PORTERA’ LA SUA TESTIMONIANZA PER FAR CONOSCERE LA STORIA RECENTISSIMA DEL MANICOMIO, E VERRANNO PROIETTATI BREVI VIDEO CHE LUI STESSO RIPRESE NEGLI ANNI ’70. IL PUBBLICO SARA’ INVITATO A INTERVENIRE IN UN DIBATTITO APERTO A DOMANDE E RIFLESSIONI.

 

http://www.youtube.com/watch?v=juGxZTcaxd4
Archivio Cinema del Reale presenta… LIBERI! Ospedale Psichiatrico S. Maria della Pietà, ROMA 1974-1978. Riprese: Adriano Pallotta. Montaggio: Federico Dell…
ADRIANO PALLOTTA

in servizio presso l’ospedale psichiatrico Santa Maria della Pieta’ di Roma, nel ruolo di infermiere dal 1959 al 1997. Promuove la deistituzionalizzazione al Pad. 16 dell’ospedale, allargando gli spazi di liberta’, abolendo mezzi di contenzione, abbattendo le reti, eliminando barriere divisorie tra il reparto maschile e quello femminile, contribuendo a creare il primo reparto misto dell’ospedale psichiatrico.
Inizia il complesso processo di superamento dell’ospedale psichiatrico, impegnandosi in attivita’ riabilitative e risocializzanti. Scrive un libro di documentazione storica sugli anni vissuti come infermiere nel manicomio, intitolato “Scene da un manicomio”.
Nel 2008 gli viene conferito il premio “Franco Basaglia”.
Ha partecipato come ospite a numerosi programmi televisivi nonche’ radiofonici sul tema della salute mentale e ha collaborato come consulente a varie produzioni teatrali e cinematografiche.

le artiste


 

MARZIA ERCOLANI

Nasce a Roma. Attrice, danzatrice, autrice e regista. Si occupa inoltre di formazione teatrale. Diplomata in recitazione al Centro Internazionale La Cometa di Roma. Nel corso degli anni si è specializzata con numerosi maestri del teatro e del cinema nazionali e internazionali.

Ha collaborato dal 2002 al 2009 con la compagnia “Triangolo Scaleno Teatro” diretta da Roberta Nicolai in qualità di attrice e sempre come attrice nel 2005 al Teatro Vittorio Emanuele di Messina con la compagnia “I Sotterranei del Castello” di Giovanni Boncoddo. Ha fatto parte dell’organizzazione delle prime tre edizioni del Festival Teatri di Vetro, fiera mercato della scena indipendente, che si tiene al Teatro Palladium di Roma. Ha collaborato a diverse esperienze di narrazione insieme al Gruppo Dire.

Attualmente è la presidente dell’associazione culturale ATTO NOMADE. Ideatrice e interprete di spettacoli teatrali di narrazione e di interpretazione. Il prossimo progetto che la vede interprete, autrice e regista è “Sono morta anche io”. In libreria il suo libro di poesieDiversamente Abile, edito da Joker. In lavorazione la prossima raccolta poetica Ore illegali nel pozzo dell’io.



 

SONIA SCIALANCA

 

Sotto la guida di Roberto Spadoni presso la Scuola Popolare Di Musica Di Villa Gordiani in Roma studia chitarra jazz e armonia per cinque anni. Si dedica al canto individuale per altri due anni con Germana Mastropasqua. Nel frattempo nel 2002 prende parte alla band di Elvis Carpinelli, cantante con il quale si esibisce in molti tra i più famosi palchi romani in apertura di artisti come Paolo Benvegnù, Cristina Donà, Niccolò Fabi. Dal 2005 comincia la sua carriera solista con brani originali, ispirati sia dal rock cantautoriale che dal jazz. Nello stesso anno partecipa a diverse rassegne per artisti emergenti al Circolo Degli Artisti, dalle quali viene estratta una compilation che pubblica un suo brano.

Riunisce in una band in versione elettrica ottimi musicisti, come il chitarrista jazz Francesco Diodati. In questa formazione Sonia arriva alla finale per il centro Italia di Rock Targato Italia 2006/2007 XIX Edizione. E’ presente tra le band segnalate da MArteLive2007. Ancora come solista, invece, vince la chitarra messa in palio dall’Emergenza Acoustic Festival 2007, ricevendo, tra l’altro, un riconoscimento personale da parte del presidente di giuria, Rodolfo Maltese. Nel febbraio 2009 partecipa al progetto A Secret Rose di Rhys Chatham all’Auditorium Parco Della Musica di Roma. Sempre nel 2009 Sonia rinnova la sua band, decidendo di mettersi alla chitarra elettrica (oltre che alla voce) e scegliendo come compagni Tiziano Caputo alla chitarra acustica, Valerio Scialanca al basso elettrico e Fabrizio Chiorri alla batteria. Nello stesso anno incontra il chitarrista Bernardo Nardini che decide di occuparsi della produzione esecutiva del primo EP di Sonia: Dalle Mie Mani. Registrato quasi in presa diretta con la sua nuova band, questo disco è un pugno nello stomaco fatto di liriche spietate, metri irregolari e chitarre incisive; sempre in primo piano. E mani, le mani prima di tutto; mani che graffiano con le unghie spezzate dal troppo suonare. E succede, quando si suona sul serio. Attualmente Sonia è stata selezionata per partecipare all’Acoustic Guitar Meeting di Sarzana del maggio 2010, come proposta emergente della rivista Chitarre

 

Cena a cura della Trattoriciclo [cucina vegana e vegetariana collettiva nei modi e popolare nei prezzi]

– via volturno, 37 – sottoscrizione 3 euro –

https://www.facebook.com/events/307443526005944/

DOM3GIU – VOLTURNO QUEER VISION

  • giugno 1, 2012 09:25
BBIAMO IL PIACERE DI COMUNICARVI CHE DOMENICA 3 GIUGNO CI SARA’ UNA TERZA EDIZONE DEL “VOLTURNO QUEER VISION

MARATONA DI FILM INEDITI A TEMATICA GAY-LESBICA DAL MONDO SOTTOTITOLATI INITALIANO

DALLE 18 ALLE 24 AL VOLTURNO OCCUPATO VIA VOLTURNO, 38 – ROMA (metro Termini)[MAPPA].(Cena sociale sul posto alle 21) INGRESSO A OFFERTA LIBERACLICCA QUI PER VEDERE L’INTERO PROGRAMMA DELLA GIORNATAo scorri questa email verso il basso

 

ECCO IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA:

VOLTURNO QUEER VISION 

—————————————————————————– 
– Ore 18,00: Proiezione dei seguenti cortometraggi:

1. Cortometraggio: “A cuestas, con mis padres” (Spagna 2008, 3 min.): commedia girata in tono surreale; da quando Pedro ha confessato ai suoi genitori di essere gay, non riesce a levarseli dalla testa…
Diretto da Vicente Bonet con Isabel Gadea e Marcos García, la colonna sonora é di Roberto Pérez, che tra l’altro interpreta il personaggio di Alberto nella famosa serie spagnola a tematica gay “Lo que surja” [Quel che viene]. Il resto della troupe é formata da Héctor Alabadí (produzione e montaggio), Lucía Forner (direttrice della forografia), José Caín Giménez (Cineoperatore) y María Ferrer (Colonna sonora), tutti studenti del 5º anno di comunicazione audiovisiva.
Dopo essere stato per quattro settimane al primo posto della lista dei video del festival piú visti su internet, é stato premiato con il premio conferito al “Rey del Box Office”, per essere stato il cortometraggio che per piú tempo é rimasto nella lista.
Le basi principali del corto sono, da un lato la sua ironia ed originalitá, e per l’altro l’eccellente interpetazione dei suoi protagonisti Marcos García e Isabel Gadea.

2. Cortometraggio: “Superfag” (USA, 2002, 25 min.): Tratto dalla raccolta “Superqueer”, é la storia del supereroe “Superfag” (Superfrocio) e “Disco Diva” la sua super drag-queen madre, che lottano contro il professore “Testa-di-minchia” che vorrebbe distruggere il desiderio omosessuale, e il ragazzo del nostro eroe é in pericolo… “Audience Arward” al Gay and Lesbian Festival di Palm Spings 2002.

3. Spot tv: “La multa” (Italia 2009, 30 sec.): Un poliziotto si avvicina a un automobilista consegnandogli un foglio di carta che sembra una multa … La cosa curiosa é che questa pubblicitá è italiana, ma non é mai stata ne tramessa ne diffusa in Italia e noi abbiamo avuto il filmato dalla Spagna.

4. Cortometraggio: “Llove3.com” (Messico 2008, 3 min.): Una storia di amore virtuale. Juan e Ana, dopo essersi sentiti per lungo tempo via chat, decidono di organizzare un incontro, volendosi dare un’opportunitá lasciandosi dietro il computer. Arriva questo giorno, e per riconoscersi, Juan avrá in mano una margherita. Arrivano insieme nel posto accordato, e Ana si sorprende quando vede che Juan in realtá é Juana… Patrocinato dall’Universitá di Monterrey (Messico).

5. Spot TV: “El mismo amor, los mismos derechos” (Argentina 2010, 50 sec.): Pubblicitá sovvenzionata dal “Istituto Nazionale Contro La Xenofobia, La Discriminazione e Il Razzismo” per favorire l’accettazione sociale delle coppie gay, che in Argentina, grazie alla via giudiziaria della costituzionalitá e il successivo voto favorevole del Parlamento, dall’inizio dell’anno possono unirsi in matrimonio.

6. Cortometraggio: “Una robe d’été” (Francia 1996, 15 min.): Sesso e amore, anzi pansessualità e amori vissuti gioiosamente. L’impianto, l’ambientazione e il racconto dei protagonisti sembrano un film di Eric Romher ma la rarefazione esterrefatta e platonica del Maestro qui vira in una abbacinante carnalità: l’estate al mare di un adolescente che scopre l’erotismo tra le braccia di una ragazza grandicella per lui e con un suo coetaneo, compagno di vacanza. Le note di Bang Bang (versione francese di Sheila), la canzone gaya e melò che, nel siparietto iniziale, ballato e inquadrato in campo medio a evidenziarne la distanza quasi teatrale, traina la vicenda verso una progressiva esposizione dei corpi e dei coiti, sempre più disinibiti e leggeri, vissuti con grazia e riconoscenza. Un primo assaggio delle magnifiche ossessioni di François Ozon che sfoceranno coi lunghi (Amanti Criminali, Sotto la Sabbia, Swimming Pool) nella rilettura del melò, tra ragione e sentimento, eros e potere, sull’asse drammaturgico già tracciato dal trio, Sirk-Fassbinder-Almodóvar (Torino GLBT film festival). In questo corto, tutti gli stereotipi vengono rotti: il luogo comune vuole che si possa avere una storia fissa eterosessuale e solo avventure a livello omosessuale, e qui avviene il contrario; altro luogo comune vorrebbe la coppia stereotipata nei ruoli sessuali secondo l’apparenza, e anche per questo qui avviene il contrario.

7. Spot TV: “Spot contra transfobia”: (Argentina 2010, 1 min.): Questo spot contro la transfobia fa parte di una campagna molto piú vasta che compende anche l’omofobia e che va in onda in TV nella provincia di Salta (Argentina settentrionale al confine con la Bolivia e il Cile). È come se in Italia la provincia di Caltanissetta facesse trasmettere degli spot analoghi.
—————————————————————————–

– Ore 19: Film “Sommersturm”

regista: Marco Kreuzpaintner
GENERE: Romantico
ANNO: 2004
NAZIONE: Germania
DURATA (min.): 98
LINGUA: Tedesco
SOTTOTITOLI: Italiano (a cura di Buzz Intercultura)

Finalmente una storia di coming out bella, romantica, dolce, ironica e a lieto fine. Tobi e Achim sono amici da sempre, canoisti, rematori nella stessa squadra, inseparabili. Arriva l’estate e insieme ai loro compagni partono per un campeggio, l’obiettivo: vincere la gara nazionale di canottaggio per giovani atleti.
Achim, il bel morettino diciottenne, scopre di essere follemente innamorato della seducente Lara. E lo confida a Tobi. Energico e tenero, Tobi, è frastornato dalla notizia. E poco alla volta scopre di essere a sua volta follemente innamorato: di Achim. Ma cosa può fare un giovane canoista etero che si scopre innamorato del suo compagno di squadra?
Tra le dieci squadre in competizione, oltre a quella di un gruppo di simpatiche cielline integraliste, arriva al campeggio estivo anche una squadra di ragazzi gay. Fanno parte del Queer team e arrivano dalla super-liberal Berlino.
Mentre il dramma di Tobi sembra prendere il sopravvento, il cast eccezionalmente sexy, di una bellezza innocente e pura, aiuta a mantenere l’occhio vigile e attento. Finché una sera, poco prima del tramonto, un improvviso e violento temporale estivo scatena la fine del mondo.
Ma cosa c’è di più romantico di una foresta illuminata a tratti dai lampi e di un cielo scuro squarciato da potenti e fragorosi tuoni? Il coming out che tutti avremmo sognato di fare. Con un finale inaspettato, Summerstorm è diretto con stile dal brillante esordiente Marco Kreuzpaintner. Sincero e commovente. (cinemagaylesbico.com).

Trailer: http://www.youtube.com/watch?v=A4YghiZxHfw&feature=player_embedded

—————————————————————————–

– Ore 20,30: Trattoria “Ar Volturno” dove potremo gustare le delizie della casa!

—————————————————————————–

– Ore 21,30: Proiezione dei seguenti cortometraggi:
1. Spot TV: “Igual A Você” (Brasile 2009, 2 min.): Massiccia campagna pubblicitaria TV contro la discriminazione e il razzismo lanciata in Brasile a favore di gay, lesbiche, transessuali, professioniste del sesso, persone con HIV, popolazione di colore, tossicodipendenti. Una lezione dal Brasile su come la televisione possa essere usata come mezzo di divulgazione di cultura all’accettazione del diverso. Abbiamo scelto lo spot contro la discriminazione delle lesbiche.

2. Cortometraggio: “Cuentaselo todo” (Spagna 2006, 30 sec.): Moises Romera e Marisa Crespo riescono a condensare una storia con una struttura classica in 30 secondi (il corto ha ricevuto piú di 20 crediti).

3. Cortometraggio: “I accept me!” (Pakistan 2011, 3 min.): E’ l’ora del te e un ragazzo va in una tipica casa da te pakistana. Li si incrociano gli sguardi con un altro ragazzo, ma si avrà il coraggio di andare oltre lo sguardo?

4. Cortometraggio: “Si nos dejan” (Messico 2008, 4 min.): Puó succedere di tutto ai tavoli di un bar che si chiama “il bacio”… Il titolo del cortometraggio e la colonna sonora sono ispirati ad una canzone d’amore classica latinoamericana ed è patrocinato dall’Universitá di Cittá del Messico.

5. Spot TV: “El padre” (Messico 2007, 30 sec.): Campagna contro l’omofobia trasmessa in Messico in tv con copertura nazionale.

6. Cortometraggio: “Cosa bella” (USA 2006, 15 min.): Scopamiche? Amiche intime? ¿Cosa definisce una relazione universitaria che si é trasformata in una passione nella vita reale? Delphine, una ragazza francese, sexy, sposata e capricciosa, é innamorata di Belle, la sua migliore amica dell’universitá, una bella desiner di successo di Nueva York. Belle pone fine alla sua relazione clandestina durata anni, pero trova una gran resistenza in Delphine, che é abituata ad “avere tutto”. E cosí le due amanti si incontrano per l’ultima volta. Quando il marido di Delphine si accorge che c’é qualcun altro ha rubato il cuore alla sua giovane sposa, finalmente, arriva l’ora che Delphine deve prendere una decisione adulta.

7. Cortometraggio: “Rock Bottom” (USA 2002, 22 min.): Droga, prostituzione e sentimenti teneri e romantici si intrecciano in questa storia. Un giovane tossicodipendente prosituto si imbatte in uno scrittore solitario…

8. Spot TV: “¡Tu, eres el diferente!” (Spagna 2010, 30 sec.): Pubblicitá contro l’omofobia (impensabile in Italia) trasmessa in Spagna in occasione del 17 maggio, giorno mondiale contro l’omofobia.
—————————————————————————–

– Ore 22,20: Film: “Madame Satã”:

regista: Karim Ainouz
GENERE: Drammatico
ANNO: 2002
NAZIONE: Brasile
DURATA (min.): 105
LINGUA ORIGINALE: Portoghese
SOTTOTITOLI: Italiano (a cura di Buzz Intercultura)

Il film racconta la vita di Joao Francisco Dos Santos (1900-1977), conosciuto anche come Madame Satã, un personaggio reale famoso negli anni 20 e 30 a Rio de janeiro. Criminale leggendario, orgoglioso di essere omosessuale, stella del cabaret, amante appassionato, assassino e padre devoto di sette figli adottati. Figlio di schiavi nelle aride terre del nordest brasiliano, venduto da sua madre a solo 7 anni, affermó la sua libertá nel malfamato quartiere La Lapa di Rio De Janeiro. Lo straordinario ritratto dei trionfi e le tragedie di questo esplosivo personaggio si apre in contrasto con lo sfondo sordido de La Lapa. Un mondo rivisto attraverso la violenza ed il desiderio, dove i sogni ad occhi aperti stanno insieme alla povertá ed alla miseria.

Trailer: http://blip.tv/buzz-intercultura-tv/trailer-del-film-madame-sata-1835657

 

PER IL TRAILER DELL’INTERA INIZIATIVA CLICCA QUI:

http://blip.tv/buzz-intercultura-tv/volturno-queer-vision-6165969

——————————————
NEL SITO http://cinegay.it/ TUTTI I VIDEO (ESCLUSO I FILM)
POSSONO ESSERE SCARICATI GRATIS! VAI NELLA PAGINA DEL VIDEO CHE
TI INTERESSA E CLICCA SU “DOWNLOAD VIDEO”.SE VIVI LONTANO,
GODITI I VIDEO!
I VIDEO COMINCIANO DOPO QUALCHE SECONDO DI PUBBLICITA’
—————————————–
LA RASSEGNA NON HA FINI DI LUCRO ED HA LO SCOPO DI DIFFONDERE
LA INTERCULTURALITÁ. INOLTRATE QUESTA MAIL ALLE VOSTRE MAILING
LIST E A TUTTI I VOSTRI AMICI, GRAZIE
—————————————–
Ai sensi dell’art. 616 c.p. e ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003,
il presente documento contiene dati personali riferiti al
destinatario. Pertanto qualora doveste ricevere erroneamente
tale messaggio, nello scusarci per il disturbo vi preghiamo
di rispondere con un messaggio che ha per oggetto “CANCELLAMI”.
Si no quieres que te envíe e-mail, dímelo y te saco de mi
lista de contactos.
—————————————–