Archives for maggio, 2009

IL SALTO DELL’ASTA

  • maggio 28, 2009 13:37

Roma, 28 Maggio. Questa mattina 50 persone si sono presentate sotto lo studio
del notaio Paolo Silvestro a via dei Sansovino 6. Nonostante l’asta fosse stata
spostata all’ultimo momento alle 18.00 di questo pomeriggio, sono entrate nello
studio per chiarire il loro dissenso allo svolgersi dell’asta.

L’hanno obbiettata perché, a parer loro, non si è tenuto
conto del legittimo proprietario dello storico teatro: la città di Roma. Fra di
loro i fantasmi del teatro di varietà sono tornati in vita per ricordare che da
7 mesi il Volturno, dopo anni di abbandono, è diventato un luogo pubblico di
libertà, in cui varie reti sociali e solidali trovano il luogo dove esistere,
uno sportello sui problemi abitativi incontra le storie di chi vive quel
territorio e le sue periferie, decine di artisti animano la vita culturale
romana.

Gli obbiettanti sono contrari alla vendita dell’immobile e
giudicano irresponsabile la scelta di cambiare la destinazione d’uso del
Volturno in commerciale per rendere il boccone più appetibile.

Il Volturno è e deve continuare ad essere un bene comune
della città.

SALTA CHI ZOMPA!

  • maggio 27, 2009 16:01

MALA DISTRIBUTIÓN presenta BEKET

  • maggio 26, 2009 18:27
domenica 31 maggio

Far cinema in Italia raccontato dai registi, per scoprire i mali che affliggono la distribuzione cinematografica
–>sarà presente il regista in sala<–


20:00 Slow Aperitivo

21:30 BEKET di Davide Manuli 80′ Ita 2008

Freak e Jaja’, come
Vladimiro e Estragone, si incontrano in una terra di nessuno, e visto
che l’autobus per Godot non si ferma, decidono di andare a piedi. Ma i
loro vagabondaggi sospesi fra confessione autobiografica e sberleffo
metafisico echeggiano la stessa ricerca di un dio beffardo che si
manifesta in trance techno-pop o magari si nasconde dietro personaggi
assurdi e sfuggenti. È un carnevale in bianco e nero di incontri
impossibili, di autobus che volano sopra chi li aspetta, di mitologie
degradate e derisorie. Adamo e Eva, un Mariachi sarcastico (Roberto
"Freak" Antoni), una sirena bellissima e forse assassina, un cowboy
improbabile e gigione ridotto a cavalcare una vecchia Panda (Fabrizio
Gifuni). C’è anche Paolo Rossi! Mentre la voce dello stesso Manuli
inietta qua e là grumi di memorie infernali e forse personali, in una
Sardegna mai vista così deserta.

Flash Mob

  • maggio 22, 2009 12:08

Contro l’asta di vendita del Volturno

  • maggio 22, 2009 11:58

DIFENDIAMO
VOLTURNO:OCCUPATO

Sull’onda
delle occupazioni di casa, dei movimenti studenteschi e degli
scioperi precari dello scorso autunno la città si riappropria
e recupera l’ex cinema Volturno dallo stato di abbandono e di
degrado in cui si trovava da 15 anni.

Il
16 ottobre 2008 Volturno diventa un luogo liberato, spazio di
movimento e reti cittadine.

In
una città come Roma dove, negli ultimi mesi in particolare, è
stato negato alla cittadinanza il diritto di vivere liberamente le
strade e gli spazi della socialità, dove le piazze sono
militarizzate e video-sorvegliate, si cominciano ad intravedere i
primi risultati nefasti della nuova deriva securitaria di questo
governo autoritario e razzista. Si vietano cortei di protesta, si
rastrellano le persone in stato di clandestinità e si
riempiono le galere e i C.I.E. (centri di identificazione ed
espulsione).

Un
attacco continuo al mondo dell’autogestione non è più
sopportabile!

Mentre
la città si accinge ad accogliere il summit del g8 sulla
sicurezza e l’immigrazione e si prepara la contestazione del 30
maggio, è doverosa una riflessione sul ruolo di centralità
di questo spazio nella città.

Volturno
è attraversato da moltitudinarie forme di vita.

Studenti,
precari, migranti, occupanti di casa, operatori tecnici, artigiani e
lavoratori della conoscenza, tutti impiegati in una produzione
immateriale fatta di servizi, assistenze, collaborazioni e
consulenze. Questi soggetti hanno trovato un luogo fisico ed uno
spazio di dibattito in cui raccontarsi e conoscersi creando reti,
relazioni e percorsi di lotta che partono dal basso. Dalla critica di
quelle vite precarie di lavori intrisi di asettico tecnicismo in cui
non è concesso esprimere giudizi, a quelle forzatamente
anonime che rinchiudono nella solitudine e nell’alienazione, si è
costruita l’idea di una vita altra, liberata dal lavoro e dal
consumo, di una città sostenibile e solidale, di una cultura
vera ed indipendente. Volturno è stato animato dalle
progettualità creative ed espositive di una città che
libera uno spazio e lo apre alla partecipazione di tutti quei
soggetti che non trovano o non aspirano alla legittimità negli
spazi ufficiali della formazione e dell’arte. Nel Volturno, ex
teatro dove un tempo si esibivano i grandi nomi dell’avanspettacolo
e che il recente passato voleva violentare trasformandolo in una sala
bingo, è stato creato un processo continuo che trasforma la
frenesia in lentezza, la selezione in partecipazione, la competizione
in condivisione e cospirazione. L’arte, il teatro, il cinema e la
fotografia trovano il modo di esistere fuori dalle logiche di
controllo e di mercato, dimostrando che le idee hanno bisogno di un
luogo per prodursi e riprodursi.

Il
28 Maggio, a due anni dal primo tentativo di vendita, ritroviamo l’ex
cinema Volturno nell’asta fallimentare del gruppo Cecchi Gori.

Per
impedire che si speculi su un bene di tutti, per difendere i luoghi
dei movimenti, per tutelare gli spazi di libera espressione, per
rilanciare la nostra resistenza alla repressione,

SOSTENIAMO
LA PRATICA DELL’AUTOGESTIONE

DIFENDIAMO
VOLTURNO OCCUPATO!

LIBERO
SPAZIO LIBERE IDEE!


26
Maggio h.22.00 @ p.zza Trilussa – FlashMob / Proiezioni Garantite ”
iLVOstroTURNO”

27 Maggio h.17.30 @ Assemblea Cittadina
“la Riqualificazione dell’ex cinema Volturno” (Carovana
Città Bene Comune)

28 Maggio – Volturno all’Asta: Salta
chi Zompa

IL MESTIERE DELLO SCENEGGIATORE

  • maggio 21, 2009 16:47
domenica 24 maggio

Far cinema in Italia raccontato dai registi, per scoprire i mali che affliggono la distribuzione cinematografica

20:00 Slow Aperitivo

21:30 IL MESTIERE DELLO SCENEGGIATORE di Massimo Pirri con Tonino Guerra


interviene Morando Morandini Junior (sceneggiatore)

Massimo
Pirri attento osservatore della realtà, sguardo critico della società
contemporanea, autore indipendente degli anni 70 e 80 , ha realizzato
pellicole come Calamo, Italia,ultimo atto, L’immoralità e Tunnel.

Retrospettiva a cura di La mala distribution

MALA DISTRIBUTIÓN presenta ISHAK

  • maggio 13, 2009 19:52
domenica 17 maggio

Far cinema in Italia raccontato dai registi, per scoprire i mali che affliggono la distribuzione cinematografica
–>sarà presente il regista in sala<–


20:00 Slow Aperitivo

21:30 ISHAK documentario di Matteo Pasi, Marcello Dapporto e Miguel Gatti

È la storia di Ishak, un diciassetenne di origine curda che vive nella
baraccopoli di Ayazma, e del suo viaggio nel Kurdistan turco intrapreso
nel momento in cui la stessa baraccopoli è sotto sgombero. Il
documentario entra dentro le dinamiche speculative dello sgombero,
svelando l’oscura realtà di un paese dove si continua a non riconoscere
l’Identità della popolazione curda. In questo contesto Ishak decide di
partire verso il Kurdistan, per conoscere la sua terra e la sua cultura
d’origine. Durante il viaggio scopriamo l’animo semplice di Ishak,
distante dalle dinamiche sociali e politiche che lo coinvolgono, e lo
seguiamo anche nel suo ritorno a Istanbul, dove l’ennesima sconfitta
attende lui e la sua famiglia.

 

 

SALTA CHI ZOMPA-RASSEGNA TEATRALE

  • maggio 12, 2009 19:21
Giov 14 maggio
Ponte Folle in
Brecht’n puppets
uno spassoso dramma per attori e pupazzi
ore 21

Emmanuel Lavallée e Valerio Pollio in
Il Clown celeste
Il pellegrinaggio di un clown attraverso le favole tibetane
ore 22

Sab 23 maggio

Officine Eva Futura
Ièstimi
o-scenità per tre apparizioni
ore 21:30

Merc 27 maggio
ASSEMBLEA CITTADINA
IL VOLTURNO: BENE COMUNE
ore 17:30

GIOVEDì 28 MAGGIO
“VOLTURNO ALL’ASTA”
spettacolo di varietà moderno dal notaio

ven 29 maggio
Latomia in
Lo specchio nello specchio-città morta 02
performance onirica di teatrodanza
un viaggio nel labirinto di una città muta
ore 21:00

Teatro Instabile di Aosta in
Romeo e Romeo
work in progress danza teatro
ore 22:00

sab 30 maggio
Progetto Lodomaccanto in
Farla franca negando l’evidenza
cabaret satirico bigotto-repellente
ore 21:30

giov 4 e ven 5 giugno
Anthony Trahair in
Harry Hair’s Fantastic Game Show
Cabaret clown con giochi a premio
ore 21:30

ven 12 giugno
Laboratorio di presentazione sulle Maschere della Commedia all’Improvviso.
a cura della Balagàn.
dalle 19 alle 21

La Personale Esperienza di Cappuccetto Rosso
ovvero molteplici storie vere di una storia sconosciuta
teatro sensoriale, di narrazione e di oggetti
5 spettatori alla volta dalle ore 22 alle 24
se non volete aspettare, prenotatevi 340 9842111

sab 13 giugno
Balagàn-la compagnia del baraccone in
Salti e Lazzi – girandola di scene comiche per pubblica piazza
ore 21:30

Mala Distribution – Maggio

  • maggio 7, 2009 19:35

La Mala Distribution di maggio

MALA DISTRIBUTIÓN presenta INFERNO BIANCO

  • maggio 6, 2009 14:30
domenica 10 maggio

Far cinema in Italia raccontato dai registi, per scoprire i mali che affliggono la distribuzione cinematografica
–>sarà presente il regista in sala<–


20:00 Slow Aperitivo

21:30 INFERNO BIANCO di Stefano Jacurti

Oregon:
è la vigilia di Natale del 1885. Una spedizione assoldata da Rick
Morrison, un archeologo di Boston alla ricerca della valle dei fossili,
resta bloccata nella neve dopo una bufera. Fanno parte della
spedizione, Trapper, pistoleri e Peggy, la cugina dell’archeologo
soggetta a crisi nervose. La follia di un sogno spinto all’estremo, i
vecchi conti da saldare e le inquietanti presenze tra le cime innevate.
"Qualcosa" nella valle dei fossili attende l’archeologo e i duri uomini
della frontiera.

Questa la trama di Inferno Bianco, il primo
Western Horror Made in Italy girato in low budget da Stefano Jacurti,
qui in veste anche di sceneggiatore e attore.

flyer 10 maggio mala distribution