VEN30MAR – PSICOVILLE+SoundTherapyDJSET+Miko VJ SET

  • febbraio 27, 2012 18:42

VENERDI30MARZO

CineTeatroVolturnoccupatO

Volturnèe – Laboratorio di Cultura Indipendente

presenta

PSICOVILLE+SoundTherapyDJSET+MikoVJSET

 

Programma

19.30 Apertura

20.00 TrattoRiciclo

21.00 PSICOVILLE presenta “Il corpo delle donne”

A SEGUIRE SoundTherapyDJSET+MikoVJSET

 

PSICOVILLE presenta [all’interno di Volturnèe – Laboratorio di Cultura Indipendente]:

 

“IL CORPO DELLE DONNE

 

 

IL CORPO SCHIAVO E STRUMENTALIZZATO

 

Proiezione film-documentario “Il corpo delle donne” di Lorella Zanardo (durata: 25 minuti)

→ Dibattito sulla strumentalizzazione del corpo femminile da parte dei media. Narcisismo, falso sé, paura di invecchiare: come i media condizionano il processo identitario. L’inconsapevole rinuncia alla propria identità, sostituita da una sua rappresentazione grottesca, volgare e umiliante.

 

IL CORPO LIBERO E AUTENTICO

 

-Proiezione spezzoni di film e immagini di lavori di artiste che hanno riflettuto sul corpo femminile

-Da “Donne che corrono coi lupi” di C.P. Estès: Il corpo gioioso: la cane selvaggia → “La donna farfalla”.

→ Dibattito sulla forza creativa del corpo femminile. La riappropriazione dell’identità autentica attraverso la valorizzazione del corpo sentito e il rispetto dei cicli della vita. La ricostruzione del legame tra corpo e psiche.

 

Il tutto all’interno di una cornice di ritratti  della serie “Vanity fair” di Dora Ragusa.

 

 

Psicoville è un progetto partorito dalle menti di un gruppo di psicologhe, che si propone di presentare eventi quali proiezioni di film, lettura di libri, esperienze pratico-teoriche, approfondimento, sensibilizzazione e divulgazione di tematiche di interesse psicologico. Lo spazio e il tempo saranno in divenire, noi proporremo dei piccoli canovacci, idee e spunti di riflessione…magari anche qualche “nozione” di psicologia, ma il bello sarà proprio dare corpo in gruppo al dibattito, attraverso il libero fluire dei pensieri.

 

SOUNDTHERAPY, è da più di 10 anni impegnata nell’industria musicale, dove intraprende innumerevoli progetti: Etichette discografiche, Eventi e Festival, Distribuzione e Negozi di Dischi, Formazione e DJ School. Il suo nome è stato legato a progetti molto ambiziosi. Urban Pressure, Electrode festival, Elettronica Romana, Remix e Remix Me, SoFresh! Ultimamente collabora con Female cut.
La sua passione per la metropoli e le sue mille voci, alimentano un’energia inesauribile che si esprime attraverso la musica. In questi anni infatti, oltre che intraprendere progetti di alto livello nell’ambito della musica dance elettronica, Soundtherapy è soprattutto Dj. L’amore per la consolle e per i dischi, l’accompagnano in tutto questo tempo e la portano ad esibirsi un po’ ovunque a Roma, in Italia e anche in Europa.
Nasce come dj drum&bass e breakbeat negli oltre cento eventi promossi dalla sua label Urban Pressure e si esibisce accanto a nomi internazionali come Adam F, Pendulum, Andy C, Subfocus Ed Rush, Friction, Noisia e Black Sun Empire, organizzando per loro la prima data a Roma.
Gli ultimi anni sono dedicati a un grande cambiamento. Le sonorità si fanno più lente, più techno e ed electro. In un gioco di ambivalenze si alterna tra suoni più ruvidi a suoni più smooth e lineari.
Il must è sempre lo stesso, far ballare la gente e dirigere le piste verso orizzonti nuovi.
www.remixme.it

 

 

vj miko( Patchwork video crew)
Laureato in Grafica e Progettazione Multimediale presso La Sapienza di Roma – Facolta di Architettura Valle Giulia nel 2008.
Dal 2003 si interessa di intrattenimento e comunicazione attraverso la manipolazione dell’immagine dal vivo.
Dal 2004 partecipa al gruppo Patchwork.Nasce come gruppo di vj.
Dopo un po’ di gavetta fatta attraverso iniziative in collaborazione con diverse associazioni culturali e non, comincia a presentare le prime videoinstallazioni autonome, con l’uso di diversi tipi di sensori fotometrici e vere e proprie estensioni creative autocostruite applicate alla macchina.
Alcuni progetti come il “3d fetish – dispetti digitali” quindi “alla fiera” o “non sono stato io” nascono proprio dalla sperimentazione sul campo.
Rudimentali e ultratecnologici, patchwork denudano macchine, assemblano sgorbi per il sollazzo di mente e anima.
patch come toppa … toppa che unisce gli strappi, toppa che si adatta a qualunque situazione, che rende utilizabile in modi creativi strumenti altrimenti usati per scopi tutt’altro che artistici.

http://www.cirulli.eu/

 

Sottoscrizione 3 euro

Volturno Occupato – via volturno, 37

www.volturnoccupato.org – www.volturno.noblogs.org

 

TrackBack URI

Leave a comment